Prepara il tuo disegno



Come preparare un Dxf


Il disegno da caricare su Lasermio.com deve essere del tipo vettoriale, nel formato .DXF. La tipologia .DXF (Drawing Interchange Format o Drawing Exchange Format), è un formato per i file di tipo CAD (Computer Aided Design) creato da Autodesk®, come soluzione per scambiare dati tra il programma AutoCAD® e altri programmi. Attualmente la grande maggioranza dei software di disegno vettoriale, supporta il formato .DXF.

Il file .DXF da inviare deve rispettare alcune importantissime regole:

  1. Il disegno deve essere realizzato in scala naturale utilizzando il mm (millimetro) come unità di misura. Questo significa che per disegnare ad esempio un rettangolo con le misure di 10x15 cm (centimetri), dovrai disegnarlo con 100x150 mm.

  2. Il disegno fornito viene tagliato dal laser sul materiale, tale e quale. Per meglio capire la funzione del disegno nel taglio laser, potresti immaginare la seguente operazione: appoggiare la mano aperta sul foglio di carta bianco e, passando una penna intorno alla mano, riprodurre sul foglio il contorno della mano stessa. Ecco, facendo un parallelo tra l’operazione suggerita pocanzi e il processo di taglio con laser, si potrebbe paragonare il foglio di carta alla lamiera, il contorno della mano al disegno DXF e la penna al raggio laser che taglia sulla lamiera il corrispettivo contorno della mano.

  3. Tutto ciò che è presente nel tuo disegno (.DXF) sarà tagliato dal laser, perciò, è necessario “cancellare” dal disegno , tutti gli elementi che non devono essere tagliati, come ad esempio note di testo, quote, linee di riferimento, riempimenti, cross hatching, cartigli, ecc. Attenzione: gli oggetti ed elementi che non devono essere tagliati, devono essere “cancellati” e non soltanto nascosti utilizzando opzioni di hidden e/o frozen objects e layers.

    1. Esempio di disegno non adatto al taglio laser, con la presenza di elementi che non devono essere tagliati, quali cartiglio, testo, quote, viste ausiliari, linee di piegatura ecc. Inoltre il disegno non è in scala naturale.
      Esempio disegno non adatto

    2. Nello zoom, esempio di disegno adatto al taglio laser, dove sono stati cancellati tutti gli elementi del disegno precedente che non si voleva fossero tagliati, lasciando solo gli elementi che rappresentano il percorso di taglio del laser. Inoltre il disegno è stato riportato alla scala naturale utilizzando mm come unità di misura.

  4. Il disegno da caricare deve essere in 2D e non 3D, ciò significa che l’asse Z deve avere sempre valore “0”.

  5. Non ci devono essere linee, archi o cerchi sovrapposti e collineari, perché in questi casi il laser passerà più volte sopra queste entità, aumentando il tempo di taglio e causando la bruciatura della lamiera nella relativa zona. Tutti i profili devono essere chiusi.

  6. Leggi il testo riguardo i limiti tecnologici del taglio della lamiera a laser e accertati che siano compatibili con il tuo progetto.



Ottimizzare il tuo disegno per ridurre il costo di taglio

  1. Cerca di scegliere il formato di lamiera più adatto a contenere tutti i pezzi che compongono il tuo progetto. Se ad esempio il progetto ha bisogno di 4 fogli A4 per contenere tutti i pezzi, conviene optare per un formato A2 e posizionare tutti i pezzi in quest'unico foglio (sempre che lo spessore sia lo stesso per tutti i pezzi)

  2. Cerca di rispettare la regola di mantenere il diametro minimo dei fori uguale allo spessore della lamiera, cosi il taglio sarà effettuato alla velocità normale e non in pulsato (più lento)

  3. Ricordati che all’interno del foglio (spazio) ordinato, se rispetti i limiti tecnologici del taglio a laser, puoi disegnare tutti i pezzi che vuoi. Il segreto della riduzione di costi di taglio sta nell’ottimizzazione del nesting, minimizzando lo spreco di materiale.

Preventivo just in time e consegna in pochi giorni !

INIZIA ORA